Living



Colori

Decidere i colori per le pareti è la fase più divertente, ma la più difficile, non basta scegliere dalle mazzette, bisogna provarle: lo stesso colore cambia effetto a seconda della luminosità della stanza.








Ogni ambiente deve avere un "tema cromatico" e per deciderlo serve la MOODBOARD. La creo di volta in volta utilizzando i campioni dei materiali che scelgo per i miei clienti, ogni stanza ha la sua ..ogni cliente ha la propria, non mi piace ripetermi...è sempre un viaggio nuovo con emozioni diverse.

Le decorazioni


Gli stampati propongono svariate soluzioni fra cui:forme stilizzate ed essenziali, ripetizioni di motivi r modelli collage di tessuti e carte dipinte.
Le decorazioni spaziano da quelle classiche con i fiori, arabeschi e motivi naturali fino ai disegni più astratti e geometrici.










Il colore ha la capacità di modificare la percezione di forme e dimensioni dei mobili della stanza. Perciò la scelta dei colori nelle loro diverse combinazioni,motivi stampati,deve essere attuata considerando le persone che vivono la casa, indipendentemente dalle mode.
Il mercato offre una grande quantità di stampati, noti anche con il termine inglese "pattern", che a loro volta offrono molte alternative di forme,texture,colori e misure.

TESSUTI

Tradizionalmente utilizzati per i rivestimenti, i tessuti permettono di modificare l'aspetto degli ambienti e dei mobili, poichè si possono applicare sotto forme diverse.



I tessuti si impiegano essenzialmente per le tende, oltre che per le tappezzerie di divani, letti,poltrone,sedie,tovaglie,lenzuola ecc..







Tendo a decorare l'intero appartamento con combinazioni basate sulla stessa gamma cromatica.
Il mercato offre diverse alternative, proponendo sia carte e tessuti con gli stessi motivi, con cui è possibile creare gradevoli accostamenti.
Prezioso per questo il mio punto di riferimento, Parati d'autore

Grazie alle fantastiche Grazia e Maria Pia ,di Parati d' autore, per la professionalita,l'accoglienza,la bravura e l'amore con la quale svolgete il vostro lavoro.

L'ingresso e l'anticamera

Se l'ingresso non è costituito da uno spazio apposito, si può creare un angolo che lo riproduca con un mobile o un altro complemento d'arredo.
Elementi indispensabili in un ingresso sono gli appendiabiti!







L'ingresso è anche l'ambiente che introduce nella casa, per cui sia nello stesso stile di essa.




L'ingresso e l'anticamera offrono la prima impressione della casa. Un ingresso caldo produce un piacevole sensazione di accoglienza


E' importante curare bene l'illuminazione degli ingressi che,essendo zone di transito di solito sono bui. 








Distribuzione e relazione

Per realizzare un arredamento comodo e piacevole bisogna considerare e analizzare vari aspetti,
il primo dei quali è individuare le necessità delle persone che abitano la casa, la loro età, attività e stile di vita.
Su tale base si potrà definire la distribuzione degli ambienti, la quantità di spazio da destinare a ciascuno di essi e come correlarli fra loro.
Indipendentemente dallo stile che si desidera conferire alla casa, la funzionalità è di primaria importanza per migliorare la qualità della vita.






Indipendentemente dallo stile che si desidera conferire alla casa, la funzionalità è di primaria importanza per migliorare la qualità della vita.

Bisogna tenere conto anche dell'orientamento e della comunicazione fra i vari locali, della visuale e dell'illuminazione in base alle attività che vi verranno svolte.






Bisogna tenere conto anche dell'orientamento e della comunicazione fra i vari locali, della visuale e dell'illuminazione in base alle attività che vi verranno svolte.
realizzare un rapporto equilibrato fra le diverse stanze, un filo conduttore che le metta in comunicazione dando uniformità all'insieme costituisce una sfida che avrà come compenso comodità e piacere.

Viaggiare..


5. 


Un mix di vintage e recupero a Como



Vintage e recupero è il mix della casa dei due designer Draga Obradovic and Aureal K Basedow. 
La grande villa del '700 vicino a Como  è arredata con oggetti trovati, trasformati per restituirgli nuova vita o reinterpretati, come le poltrone rivestite in tela di sacco o le grandi cornici spogliate dei quadri.
Tutto ha un'aria vissuta, come le pareti che sembrano ricoperte dalla patina del tempo ed i pavimenti  vintage a quadri ed esagoni. 
Ogni cosa sembra aver vissuto una vita precedente di cui conserva un vago ricordo.
Un sapiente utilizzo dei colori, su cui predominano le tonalità fredde dei grigi e dei verdi,  appena vivacizzati da  pennellate di turchese ed azzurro, concorre a creare un'atmosfera di sospensione del tempo.
Piante grasse sparse ovunque, o che si intravedono dalle finestre, ci riportano invece alla reltà e ci ricordano che  si tratta comunque  di una casa da vivere.


Vintage and recovery is the mix of the house of two designers Draga Obradovic and Aureal K Basedow.

The large villa of 700 near Como is furnished with found objects, transformed or reinterpreted to restore new life, such as armchairs upholstered in burlap or large frames stripped of paintings.

Everything has an air lived, as the walls are coated with the patina of time and the vintage flooring squares and hexagons.

Everything seems to have lived a previous life in which it retains a vague memory.

A clever use of colors, which is dominated by cool shades of grays and greens, just enlivened by touches of turquoise and blue, helps to create an atmosphere of suspended time.


 





























































































Da elledecoration.co.uk



4. Matera


Matera è una delle città più antiche del mondo e il suo territorio contiene le prove di insediamenti umani a partire dal Paleolitico.I quartieri Sassi, patrimonio dell'umanità, sono il nucleo urbano originario della città e, sulla base di grotte naturali, che sono state ulteriormente estese nel corso dei millenni per essere trasformato in ancora più complessa  intricata rete di strade, vicoli, cortili interni e quartieri trascurati dai abitazioni di tutte le dimensioni, antichi difensive mura, torri, magazzini, cantine e cisterne. Un sistema senza fine scavato e costruito.






Nel cuore della zona dei sassi, una struttura in disuso abbandonato risalente al XVII, che circonda un cortile interno è stato restaurato e reinventato per essere trasformato in nuovi spazi di un hotel.
Corte san Pietro





.. contaminazioni architettoniche inutili e superflue strati di pavimentazione sono stati rimossi, scoprendo la pietra di tufo originale sormontata da volte: la struttura storica è stata messa a nudo, come testimonianza architettonica. In questa ricerca di essenza, autentico, puro spazio libero da eccesso, possiamo riconoscere lo spirito Wabi ideata dal belga Axel Vervoordt.



 Grecia


3.Serifos

La Fuga di Oggi ci Porta a Serifos , Una delle isole Cicladi in Grecia .

L'intera Casa Incredibilmente decorata con disegni di Paola...Una delle Caratteristiche Più sorprendenti di questa Casa è la splendida vista sul mare Egeo , ma nello stesso tempo la semplicità degli arredi conquista..




Montenegro

 2. Cattaro

Una sorpresa a due passi da casa, nel Paese di Elena che fu nostra regina, in quanto consorte di Vittorio Emanuele III, dal 1900 al 1946. La città si specchia nelle Bocche di Cattaro, una sorta di fiordo nel quale si insinua l’Adriatico. Antico dominio veneziano, ospita italiani fin dal XIV secolo. Ridotti ormai a circa cinquecento individui, parlano un dialetto che è un misto di veneto e di slavo. Mentre il «veneto da mar» sta regredendo a favore dell’italiano. Colpita da un terremoto il 15 aprile 1979, la città fu prontamente restaurata. 


Questa casa, va oltre la chiamata di una casa di vacanza, è un magnifico rifugio stilizzata con gli arredi di charm Offre uno spazio confortevole e rilassante concentrando un insieme di mobili per la casa, che  si combinano bene arredi da diversi periodi di tempo o ad incorporare uno stile di effetto stupefacente.Questa casa di vacanza riesce a prendere un arredamento modernizzato ed evidenziarlo, con tessuti magicamente disposti,e con splendide lampade che migliora l'illuminazione naturale











 La casa ideale vacanza al mare in un elegante arredamento in stile dimora si manifesta con la zona pranzo. Lo spazio è caratteristico e integrato con sedie dallo schienale alto avvolti in un tessuto neutro e un bicchiere abbagliante lampadario. Si intensifica l'atmosfera di una dimora accogliente con tutte le decorazioni supplementari questa è l'eleganza, montenegrina.

1. Lisbona



Il post di oggi è la prova che i portoghesi hanno sempre, e sempre avrànno, un modo molto speciale con i materiali. NANA Appartamento da rar.studio è una residenza minimalista su Lisbona lungomare s '. Situato all'interno di un alto 19 ° edificio del XIX secolo, l'appartamento dispone di una splendida tavolozza di colore per i marmi , piastrelle in ceramica a motivi geometrici, pareti bianche e pavimenti in legno di recupero.











Commissionato per ripristinare, conservare e valorizzare le caratteristiche originali dell'edificio, rar.studio dipinto l'intero spazio bianco per rinfrescare e mettere in evidenza le modanature d'epoca e proporzioni. Essi hanno inoltre restaurato i pavimenti in legno originali,  una caratteristica interessante per la loro larghezza e la struttura invecchiata!!

Una favola di cameretta

Cavalluccio Marino e il teatro delle ombre

C’era una volta un cavalluccio marino, che viveva in fondo al mare.
Cavalluccio era un simpaticone e faceva sempre ridere tutti i suoi amici con le sue barzellette e con i suoi scherzi, ma non era mai riuscito a far ridere suo fratello maggiore Cavallone.
Cavalluccio le provava proprio tutte per far ridere suo fratello, scherzi, battute, giochini indovinelli, ma niente. Cavallone era proprio un musone, se ne stava sempre per conto suo e non si degnava neanche di rispondere con un cenno del capo.

Per Cavalluccio era diventata una sfida: doveva assolutamente far ridere suo fratello!
Così un giorno, dopo innumerevoli tentativi non riusciti si era inventato una novità: un teatrino delle ombre!
Aveva preparato un piccolo palco con delle alghe, tutta una bella coreografia con delle conchiglie colorate e si era anche inventato una storia divertente: di due fratelli che bisticciavano e ne combinavano di tutti i colori.
Aveva proprio organizzato tutto, con l’aiuto di alcuni amici aveva deciso di fare una sorpresa a Cavallone, che si sarebbe trovato di fronte al palco e non avrebbe potuto evitare di vedere lo spettacolo delle ombre che Cavalluccio aveva preparato.





Finalmente il gran giorno era arrivato: Cavalluccio era emozionatissimo quando suo fratello arrivò tutto musone come al solito all’ora prevista. Lo fece accomodare tutto riguardoso su una bella roccia proprio di fronte al palcoscenico, gli offrì un buon steccalecca di alghe da sgranocchiare e iniziò lo spettacolo.
Cavalluccio iniziò raccontando l’introduzione alla storia, poi procedette orientando le luci e iniziò lo spettacolo con le ombre, ma fu proprio a questo punto che successe l’imprevisto a cui Cavalluccio non aveva proprio pensato: le ombre si fanno con le mani! E voi bambini avete mai visto un Cavalluccio marino con le mai? No di certo! 
Ed infatti neanche il nostro caro Cavalluccio le aveva, e quindi iniziò a contorcersi in mille smorfie e posizioni, cercando di proiettare le ombre nel teatrino, ma il risultato era davvero deludente! Cavalluccio iniziò a dimenarsi disperato, sicuro del fallimento della sua bella idea! Faceva dei gesti con la bocca e muoveva la coda spasmodicamente e per aiutarsi faceva dei versi come:”grrrr, wooooo, argggg...” 






E fu proprio allora che successe l’incredibile: Cavallone che stava guardando annoiato lo spettacolo si fermò a guardare suo fratello impegnato nel tentativo incredibile di fare le ombre senza le mani e iniziò a ridere!
Prima rideva un pochino, ma poi data la scena davvero comica che vedeva Cavalluccio impegnato in mille contorsionismi senza esito, iniziò a ridere tanto forte e tanto di gusto! Rideva e rideva, così tanto da farsi venire le lacrime agli occhi!
Stupefatti tutti i pesci del mare si avvicinarono per vedere quel grande evento: Cavallone rideva! E rideva davvero di gusto!
Anche Cavelluccio a questo punto iniziò a ridere e ridere, così la bella sorpresa finì nel migliore dei modi: una grande risata per tutti!

Gli specchi farebbero bene a riflettere prima di rimandarci la nostra immagine.






 Dammi le tue mani per l'inquietudine Dammi le tue mani di cui tanto ho sognato Di cui tanto ho sognato nella mia solitudine Dammi le tue mani perch'io venga salvato. Quando le prendo nella mia povera stretta Di palmo e di paura di turbamento e fretta Quando le prendo come neve disfatta Che mi sfugge dappertutto attraverso le dita. Potrai mai sapere ciò che mi trapassa Ciò che mi sconvolge e che m'invade Potrai mai sapere ciò che mi trafigge E che ho tradito col mio trasalire. Ciò che in tal modo dice il linguaggio profondo Questo muto parlare dei sensi animali Senza bocca e senz'occhi specchio senza immagine Questo fremito d'amore che non dice parole Potrai mai sapere ciò che le dita pensano D'una preda tra esse per un istante tenuta Potrai mai sapere ciò che il loro silenzio Un lampo avrà d'insaputo saputo. Dammi le tue mani ché il mio cuore vi si conformi Taccia il mondo per un attimo almeno Dammi le tue mani ché la mia anima vi s'addormenti Ché la mia anima vi s'addormenti per l'eternità.







“Chi vede correttamente la figura umana? Il fotografo, lo specchio, o il pittore?” 

Oggetti e atmosfere di un'avventura

Quello che colpisce di questi posti è la grandiosità del panorama, lo spettacolo delle imponenti montagne rocciose!
Qui si ha il tempo di osservare la natura che cambia..entrando in contatto con l'anima!



Ispirata da un mondo nuovo tutto da scoprire, attratta dall'eleganza in ogni suo aspetto, anche il vecchio West ha catturato la mia attenzione.
A Montrose Colorado, Ralph Lauren è riuscito a rendere elegante, reinterpretandolo, l'iconico stile ranch del Far West!



..i tappeti Navaio, il  divano in cuoio, il camino, le fotografie degli indiani d'america...








..i lampadari con corna di cervo  e le lanterne ad olio, il tavolo in pino di fine '800..le sedie rivestite con un tessuto jeans, una di linea di gusto raffinato perfettamente in sintonia con il territorio che la circonda.


Anche i materiali sono scelti con cura, i legni le pietre hanno il giusto sapore per rendere tutto assolutamente perfetto!



 Osimo Marche Italy
Alice Catena, marchigiana doc, ha creato il suo primo marchio di cappelli, Montegallo ispirandosi in parte a quello stile con discreta eleganza e gusto !

foto-Sante Castignani


Assolutamente da non perdere la sua nuova collezione URBAN COWBOY country chic winter 2016..





..lasciamoci ispirare e coinvolgere con curiosità ed entusiasmo, dal nuovo dal vecchio, non soffochiamo la nostra ispirazione e la nostra immaginazione , non diventiamo schiavi di un modello..

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


 Ho deciso di non avere cassetti.
Solo mensole!
Cosi i sogni li tengo a vista!



Le mensole sono sempre meno utilizzate nelle abitazioni private, è un vero peccato!



Riorganizza lo spazio della tua casa utilizzando le nuove idee di mensole, come queste!



Non è solo un colore,è un classico! Credetemi lo è! Lo è come il grigio, come il bianco, come il nero!!!!
L'eleganza del Viola!








-------------------------------------------------------------------------------

Il nero

E' il colore riservato,segreto,ambiguo,elegante,Vi è, però, qualcosa che vediamo nero che non è alcun colore, neanche il colore nero: il nero dello spazio. 













Coraggio, osate con il colore!!!
..ma con l'abbinamento giusto!!!
.. per questo ci sono io..
--------------------------------------------------------------------------------

Scatenare fantasie scozzesi!

Qualche spunto per giocare alla "guerra dei clan" tartan, contro tartan, sicuri che l'esito sarà sicuramente pacifico, anzi euforico!
L'incrocio orizzontale e verticale a quadri grandi o piccoli a seguire un fil rouge, o blu o bianco, che leghi i toni da applicare ovunque si posi la fantasia...





Da sempre terra amata da registi e produttori per i suoi paesaggi romantici e avventurosi,
La Scozia e lo scozzese, annovera fan accaniti anche nel cuore dello stesso regno. Una delle più agguerrite è la stilista Vivienne Westwood!!






Sfida tra clan a colpi di divani, lampade,piatti,cuscini.
La Scozia invade il regno della casa!
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Semplice curiosità!

Lei & Lui, maschile e femminile.

Ovvero quando le differenze di genere diventano contrappunti di stile.
La Poltrona in fiore per lei e colori vivaci, divano in cuoio o, in tela grezza jeans per lui!





Un living in piena fioritura per LEI pezzi vintage con il design
più contemporaneo come fossero buoquet..
LUI chiamatelo Blu Genova o blue jeans, ma anche denim..la sua trama il suo colore si adattano ad ogni uso!!


Lui ha uno stile da gentleman..Blu senza incertezze!!
Lei si dà arie da Diva..specchio delle mie brame!!!
----------------------------------------------------------------------------------

Un abitudine del passato

Lo so in tempi di fotocamere digitali, i-phone, i-pad e computer tanti di noi non amano più esporre le foto della famiglia o degli amici in casa. Ma perché no? Non come una volta, che esponevamo tutto senza sistema o ordine. Questo per me va bene solo se create un moodboard dove mettete anche i biglietti dei concerti, e le frasi che qualcuno vi ha scritto su un foglietto; insomma una cosa molto personale e bellissima per questo.
Di seguito un paio di consigli per mettere in mostra le vostre fotografie in modo decorativo e accattivante.

Tinta su tinta
Le foto ingiallite diventano molto decorative se si mescolano con i colori pastello simili.Create un mondo di colori softAvete presente quelle foto di una volta che hanno perso i loro colori o che fin dall’inizio sono state scolorite? Potrebbero diventare protagoniste di una decorazione fissandole su cartoncini colorati . 



 Create i vostri formati
Mettete le foto, e le cornici attorno a voi per terra e cominciate il vostro “puzzle”: Abbinate tutto assieme come vi piace, tagliate anche qualche foto con il cutter e il righello per avere varie grandezze. Così create nuovi formati e mescolate vari motivi.
Create un rapporto tra le fotografie
Mettete qualche foto una vicina all'altra e altre più lontano. Le distanze diverse creano vivacità e le cornici uguali uniformità.

Un’idea è anche appendere le foto così in basso che vengano in parte coperte dai mobili. Un effetto sorprendente!

 Un muro flessibile come sfondo
Usate il moodboard. Un moodboard non è nient'altro che un pezzo di compensato dipinto o coperto con un tessuto a vostra scelta. Adesso potete fissare le vostre foto come volete e cambiarle quando volete.
Create il vostro fondo
Le foto non devono essere sempre incorniciate, in questo caso bastano scotch e spille. Questa versione ha l'aria semplice, creativa, soprattutto flessibile e con un costo contenuto. Scegliete un colore “neutrale” che non fa concorrenza alle vostre fotografie.



Osate
Un muro così invita a sperimentare. In questo caso non dovete prima mettere tutto sul pavimento per trovare il mix giusto, potete creare direttamente sul vostro muro.
Oltre le frontiere

Foto di famiglia, targhe di metallo, un dèpliant carino di un ristorante: su questo muro potete mescolare qualsiasi cosa. Qualche foto si accavalla e si sovrappone, altri quadri stanno per terra accanto al vostro muro. Tutti questi dettagli lo rendono un oggetto vivace, personale e creano un mix bellissimo per le vostre foto.

Trovate il “partner” giusto
Se avete le cornici e le foto insieme mettetele tutte sul pavimento e cominciate un “puzzle”. Cercate la foto giusta per ogni cornice, poi la posizione dove dovrebbe stare, quale foto va bene con quale cornice. Scegliete in base al vostro gusto. Se avete trovato la sequenza che vi piace fatevi poi un disegno che vi servirà in seguito.


Puntate su i cambiamenti
Meglio se i passepartout li fate tagliare da qualcuno di professione, così otterrete l'eleganza che volete. Non mettete sempre la foto in mezzo alla cornice, cambiate: una volta mettete il passepartout più in basso, una volta più a sinistra, sopra o a destra. In questo modo renderete la vostra esposizione di fotografie più moderna e varia.
Create armonia
Riprendete i vostri appunti di come volete appendere le foto. Dall’alto verso il basso le righe creano una linea armoniosa. Grazie alle diverse grandezze delle foto e delle cornici la riga non è più perfetta. 






 Spero con queste idee di aver svegliato in voi la voglia di stampare di nuovo le fotografie che amate, di persone che fanno parte della vostra vita e che vi fa piacere guardare più spesso.
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Un caldo tuffo nella storia

Estate rovente

Nel passato ce la siamo cavata durante le diverse stagioni con piccoli e grandi accorgimenti che ci tenevano al sicuro dal caldo o dal freddo.
Facendo un tuffo nella storia e riadattando in chiave moderna le tecniche, siamo in grado di rinfrescare la nostra casa senza attaccarci ad una presa di energia.
1. Fare ombra. Il modo migliore per tenere fresca la casa senza apparecchi particolari è quello di ombreggiarla. Senza pensare di cambiare casa, si possono utilizzare tende e tendoni apribili o scorrevoli che vanno ad ombreggiare le aperture principali o parte della facciata al sole. Un ottimo sistema è utilizzare piante, rampicanti e cespugli, che con le loro foglie riparano dal sole i muri di casa aiutando a mantenere fresca la temperatura interna.



2. Soffitti alti. Una casa con alti spazi si raffrescherà più facilmente e con finestre ed aperture elevate sarà perfetta come “torre del vento”. Queste strutture venivano utilizzate per sfruttare la differenza di temperatura che si crea in alto ed in basso, quindi lascia uscire il caldo dall’alto e permette a nuova aria di entrare dal basso eliminando il caldo. Se avete una casa con il soffitto alto o su due livelli, ricordatevi di tenere aperte le finestre giuste.

3. Il cortile internoLe case a peristilio, ovvero con il patio interno, centro delle attività di svago, con giardini, fontane, piscine e specchi d’acqua, sono apprezzate sin dall’epoca dei Romani; lo spazio centrale alla casa non permette al caldo di arrivare da correnti esterne e con una zona verde darà un immediato senso di freschezza. Anche una piccola apertura, con le giuste correnti d’aria, permette al caldo di uscire verso l’alto tenendo gli ambienti ventilati ed abbassando moltissimo il calore delle stanze che si affacciano, aggiungendo anche un effetto positivo di relax e benessere

L’acqua. Una cascata che scorre contro le vostre pareti di casa sposta letteralmente il caldo dal muro. Purtroppo, non essendo sempre possibile disporre di questa fortuna, una piccola fontana e uno specchio d’acqua vi potranno aiutare moltissimo


5. La controparete. . L’ideale è avere fori piccoli in basso e fori grandi in alto per aiutare al massimo la movimentazione dell’aria, ma se vi affidate alle nuove tecnologie potrete scoprire tutte le contropareti metalliche e lignee ad alto rendimento. Anche senza grandi interventi, semplici graticci e strutture a lamelle funzionano perfettamente per lo scopo.

6. Il buio. Lasciare la casa al buio durante le ore più calde è un buon modo per mantenere fresca la vostra casa. Persiane chiuse, tende oscuranti o veneziane con lamelle, ognuno scelga il proprio sistema per tenere i raggi solari al di fuori di casa. Potete poi spalancare le coperture nelle ore notturne o verso le trombe delle scale, sempre in ombra e quindi più fresche.

Ora che siete pronti ad affrontare il caldo non resta che godervi il mese più estivo dell’anno: Agosto!
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il letto

Dopo svariate ricerche di letti, svote per i miei adorati clienti, mi sono convinta che in commercio esistono pochissimi letti belli! 
Anche il letto dovrebbe emozionarci,innamorarci,conquistare quel posto privilegiato della nostra camera perché forse non lo cambieremo più!
Può essere di design, antico, vecchio,imbottito, a baldacchino, francese, da frate, oppure in legno, o  in ferro,   ma può anche scomparire! 




Basta fare in modo che  tutto quello che lo circonda diventi importante, in modo da dare rilievo alle pareti, oppure ai contenitori , oltre a tutto quello che gli gira intorno, come i comodini cassettiere..e così via dicendo!



In queste foto è possibile vedere semplici sommier,  intorno ai quali ho personalizzato la stanza, con carte da parati o legni, ma anche tessuti e incassi a parete realizzati in base alle esigenze del cliente.




I letti di seguito sono alcune delle realizzazioni fatte dalla tappezziera Lorella Foglia di Appignano Mc, la quale è bravissima nell'esaudire ogni richiesta personalizzandola con arte e precisione.





La testata di questo letto l'ho recuperata da Graziano, antiquario dando la possibilità alla mia cliente di utilizzare una sua base letto a rete amovibile.


Il letto qui sotto. l'ho recuperato dal mio amico antiquario Graziano Piersantelli di Ancona! Lo teneva in un vecchio magazzino ed era stato di un cardinale..gli ho fatto sbiancare, pitturare,tutta la struttura  oltre che togliere l'imbottitura di velluto che il cardinale aveva fatto fare di colore rosso..ho scelto di dare spazio al lino bianco ed ho ottenuto questo risultato!!




Ringrazio i miei amici artigiani!
Lorella Foglia di Appignano Mc tappezziera doc
e
Graziano Piersantelli di Ancona antiquario

----------------------------------------------------------------------------

Carta canta!


Nel corso degli anni anche la carta da parati è oggetto di 

mode che seguono le correnti artistiche e culturali del 

periodo, proprio come l'abbigliamento. Nel recente passato

 possiamo ricordare gli anni settanta come il periodo di

maggiore diffusione di questa tecnica di rivestimento delle 

pareti domestiche, sia in Italia che in altri paesi.

I temi sono svariati, dai fiori ,agli animali, ai disegni

 geometrici 

al mare, al cielo..un'infinità!







La novità è che possiamo scegliere insieme un tema..e riportarlo sulla carta..il tema può anche essere una fotografia, una lettera..una poesia..tutto quello che desideri può essere utilizzato per rivestire la tua parete come meglio credi!!!


In questa camera studio ho scelto il tema della moda perché il sogno di Chiara era quello di diventare una stilista!!!
Qui di seguito ci sono carte a tema marino..forse un po scontate per una casa al mare..ma sempre tanto belle...


La parete a righe fotografata qui sotto l'ho realizzata per accorciare l'effetto corridoio !!!
ma non è una carta...è semplicemente una parete dipinta!!!


-----------------------------------------------------------------------------



Il "coperto..."


..Comprende un diverso numero di posate, da tre nel caso più

 semplice, a molte nelle 

apparecchiature formali, con diverse portate..

Io le ho pensate e collocate a parete...

proprio come le vedi qui..dopo aver recuperato, le vecchie 

madie in soffitta..e dopo aver scoperto una meravigliosa 

collezione di posate d'argento..della 

nonna..ho pensato di 

dare vita a tutto,cosi!.. madie e posate!!!!







Ringrazio il mio mitico antiquario Graziano di:
--------------------------------------------------------------------------------------------------


Anche una casa ha quattro stagioni: primavera

Chi non aspetta la primavera, i primi raggi del sole che scaldano la nostra pelle dopo un inverno tendenzialmente grigio? Io di sicuro e credo anche la mia casa.
Io amo il natale, credo che questo si sia capito, ma quando è finito sono la prima che toglie tutta l’abbondanza: mi viene voglia di leggerezza e di colori diversi. vado di corsa dalla fioraia a comprarmi un bel mazzo di tulipani bianchi!
Dopo aver levato qualsiasi oggetto o addobbo di Natale, passo stanza per stanza per dare ad ognuna la delicatezza di una pianta appena nata.
Cambio tutte le candele con i profumi invernali o aggrumati in quelle dal profumo di lino,e di fiori.

HELLO SPRINGTulipani
NarcisseNarcisse

Tutti gli addobbi dai colori caldi vengono sostituiti da colori freschi, per esempio in salone ho un vassoio marocchino enorme rettangolare sul tavolo in sala da pranzo, che è la mia prima vittima: le renne bianche e argento dell’inverno incontrano per un breve attimo (il tempo che faccio il cambio) i conigli pasquali. I miei conigli fanno parte di una raccolta incominciata anni fa, ne ho in vari modelli, in porcellana bianca, cemento laccato in parte bianco o in color argento, assieme su questo bellissimo vassoio metto piccoli porta candele e, se ho una cena importante su questo tavolo, tutti i conigli si accomodano su un letto morbido di muschio (ordinato dalla fioraia) come fossero su un prato.

Rami con uova vuoteRami
Rami con uova vuoteComposizione

In Germania hanno un’usanza per la primavera molto carina: prendono dal  giardino (vostro non quello del vicino) o dal fioraio rami di piante con le gemme appena pronunciate, li mettono in un vaso alto con acqua e appendono cose primaverili, si possono mettere anche qui piccoli conigli, o delle uova vere (svuotate e colorate) o quegli articoli primaverili che si trovano nei negozi di oggettistica.

ClocheAlberelli
AlberelliLa voglia di vivere il giardino ritorna

Ci vuole una bella rinfrescata su tutti i fronti. Ricordatevi di tirare fuori le tende di lino e mettere via quelle dai tessuti più spessi. Lo so che sono una spesa in più: ma a mano a mano, anno dopo anno, si può comprare qualcosa.

La primavera è il periodo che ci fa vedere la rinascita della natura in tutte le sfumature e nello stesso tempo sveglia i nostri sensi, la voglia di fare, cambiare i fiori nella cassette, tagliare (se avete un giardino) le foglie secche. 

Accessori per le nuovi piantoTulipani
AlberelliCloche

Ci sentiamo più vivi, le giornate si allungano e ci servono attorno a noi oggetti, colori, decorazioni che rispecchiano il nostro cambiamento interno.





Lo spazio parlante

La personalità di uno spazio, di una casa, di un qualunque ambiente ,deve essermi raccontata da chi lo vive, prima che io inizi la  progettazione, mi piace entrare nell'anima di chi mi commissiona un lavoro, mi piace poco parlare di mode.
Parlano i rosa



La parte più difficile del mio lavoro è capire  chi mi trovo difronte, per poi esprimermi al meglio, prendendolo per mano.. solo cosi posso realizzare qualcosa che parli di chi lo vive.

I colori possono essere linee guida sorprendenti, scivolare nella tentazione di seguire una tendenza, una moda è sempre in agguato, cerco di non farmi tentare, fino a diventare amica, confidente riservatissima, pronta a cogliere ogni sfumatura, che si nasconde dentro la persona che mi ha dato fiducia per creare il proprio ambiente.

Parlano i colori punto!





















Con i bambini tutto è più chiaro, lineare, e concreto, loro hanno le idee chiarissime, senza sfumature... 














Con gli adulti è più complicato, ma appena entriamo in sintonia, il gioco è fatto..inizia la creatività e tutto prende forma.. e se poi ci sono collezioni o passioni da raccontare...

Parlano le collezioni




..ma non finisce qui..
la storia continua..


Da Picchio è arrivata la primavera

Finalmente è tutto pronto! Ho appena concluso la prima parte della mia nuova splendida avventura nel dolcissimo e romanticissimo mondo degli sposi, dei bambini, delle feste e dell'amore! Mi sono occupata di dare una nuova immagine emozionale al reparto Officina Creativa che si trova al primo piano della Pasticceria Picchio di Loreto .


E' stata un'esperienza meravigliosa, profumata di confetti, di macarons, di peccati di gola in tutti i sensi! Colorata di fiori , nastri, tulle,sete,velluti,carta e tanti palloncini modellabili, gonfiabili, che Barbara Picchio personalizza per ogni tipo di evento.
Ringrazio  Silvia Rosati dello studio BPR associati di Osimo http://www.bprassociati.it/ per avermi fatto conoscere questo mondo meraviglioso, insieme abbiamo felicemente collaborato per poter realizzare tutto questo.


Officina creativa Picchio vi aspetta con dolci e romantiche sorprese.

                             http://www.pasticceriapicchio.com/picchio/.

Scoperte dolci e romantiche






Io mi prendo cura dello spazio che gira intorno ai confetti, ai nastri,al toulle,ai dolci..bomboniere,segnaposto,centrotavola e tanto altro ancora..LEI Barbara Picchio di Officina Creativa
a Loreto,confeziona tutto questo rendendolo magico!







Mi sono catapultata nel mondo delle feste,dei ricevimenti, degli eventi speciali, quindi sposi, comunioni, battesimi compleanni..
..ma anche in quello della pasticceria,
Picchio, creatori di sensazioni dal 1978

I peccati di gola sono uno dietro l'altro,..uno in particolare lo trovi solo da Picchio! La “peccato di gola” composta da amaretto, crema alla vaniglia e croccante alle mandorle. Se al vostro arrivo non troverete tutte le torte, potete chiederle ai commessi, dato che il più delle volte vengono preparate al momento, o si trovano semplicemente nel laboratorio.,provare per credere!















La casa e le sue stagioni

Esterni d'Autunno



L'autunno non mi fa più venire in mente tristezza ormai da tanti anni, perché la temperatura è mite e i colori sono intensi..
Penso alle foglie, alla raccolta delle mele, dell'uva, delle noci , delle castagne, delle zucche, ma anche delle mie adorate ortenzie!!!
Oggi è toccato a loro.. sono circa 80 le piante che misi ormai 15 anni fa, e sono sempre bellissime, anche in autunno..come questa un pò scolorita ma sempre bella!



per non invadere la casa dai tanti rami recisi, oggi ho coinvolto le mie amiche, le quali mi chiedevano come posizionarle..beh a me sono venute in mente le seguenti soluzioni..






Continuano a sorprendermi i colori della natura  autunnale, sono davvero unici! Puntiamo gli occhi sui colori dei suoi frutti!!






Interni d'Autunno


 Tale intensità si rispecchia anche nei tessuti caldi di questa splendida stagione, come il velluto,il paisley,il tweed, la lana,ci attirano e c'infondono calore!











Il tweed è in grande riscoperta!! guardate dove e come lo stanno utilizzando!


Altro grande ritorno è quello del paisley! Ve lo ricordate? Lo chiamavamo disegno cachemire!


Quindi come non innamorarsi della casa d'autunno?
..e delle apparecchiature di questa splendida stagione???



..o..di lei che sceglie di prendere il the nel bosco incantato..


La mia pagina dedicata all'autunno si interrompe solo momentaneamente..con una raccomandazione:

NON TOGLIETE DA CASA, LE DECORAZIONI FATTE CON LE ZUCCHE,OPPURE LE MELE...!
VANNO LASCIATE FINO ALL' OTTO DI DICEMBRE!
QUANDO IL LORO POSTO VERRA' RUBATO DA QUELLE NATALIZIE!!

ciao a presto con nuove sorprendenti immagini

Tessuto! che passione..



Parte tutto da qui..il principe dei miei lavori è lui il Tessuto!!! Dopo aver accuratamente parlato di come organizzare gli spazi della tua casa arriva lui...


...qui inizia la danza dei colori..dal tessuto delle tende, insieme a quello dei letti o piuttosto dei divani..la vista e il tatto  sono i protagonisti e soltanto dopo aver scelto accuratamente tutti i tessuti della casa..scelgo il colore delle pareti e dei successivi arredi!
                                               

   ...I vasi cinesi..






la tenda dei vasi cinesi, è stata l'ispirazione per la casa delle vacanze, dove il bianco e il grigio unito al blu hanno creato una bella atmosfera!






..pacchetto di rete..



..recupero del pizzo antico per il bagno..




..il cotone a righe per la camera..






...le ciotole...




Ciotole per la tenda a pacchetto



Ciotole per la tenda americana

.prima di scegliere il colore delle pareti, scelgo sempre le tende!!! 

Non è affatto strano,tutto deve avere un filo logico, le immagini 

non riescono a far vedere bene la scelta cromatica che ho effettuato

purtroppo!
Tende che sembrano opere d'arte!!!...i colori delle 

ciotole stampate sono gli stessi che ho scelto per le sedie della sala 

da pranzo..


tenda con le ciotole stampate in cucina


..e il gioco
 è fatto!




..Ispirazione siciliana..





In questa camera da letto il ricamo è protagonista, su un filato di linone color corda, ritagli di cotone bianco formano un decoro emozionante!


...le toile de jouy..





L'arancio e il fuscsia sono i colori che ho scelto insieme ad una fantastica ragazzina che ha abbandonato l'idea del solito rosa per la sua nuova camera innamorandosi di colori più forti come questi!


..Fiori pensati per la casa delle vacanze..




..coralli per le tende della cameretta..







..lino e pois  per la biancheria del letto..




letto shabby


Ortaggi!
..in cucina naturalmente..



..ecco il risultato finale!


in cucina tenda a pacchetto e americana con gli ortaggi stampati




           Emozione doccia! ..all'aria aperta..                                         

Il momento della doccia può diventare un percorso di benessere. Cosa dobbiamo aspettarci da una doccia di questo tipo?  






Naturalmente l'acqua, la cui positiva energia viene sublimata dalla presenza di altri fattori. Aria, odori, colori concorrono infatti a rendere il momento della doccia una pratica rigenerante contro lo stress accumulato nel corso delle giornate estive, ma non solo il getto d'acqua, contribuisce a lavare via ansia e stress, regalando quindi intensi momenti di benessere fisico e un connesso appagamento mentale. 


Perché non progettarla nel giardino o sul balcone di casa vostra..piuttosto del solito sogno, difficilmente raggiungibile, sia per gli spazi ormai ridotti delle nostre realtà abitative, sia per i costi molto elevati di una piscina che oltre alla realizzazione andrebbe anche mantenuta!!!???


In questa mia realizzazione fotografata qui sotto è stato ancora più facile..ho completamente eliminato l'erogatore fisso dell'acqua e l'ho direttamente sostituito dal semplice tubo flessibile in gomma!



La Sicurezza si fa bella



Il furto in casa è tra i più sgradevoli, perché ci colpisce nell'intimità, aggredisce la sfera dei ricordi affettivi e può aumentare parecchio il nostro livello di livello di ansia. Ecco dunque come prevenirlo, cominciando dalle grate blindate che ho scelto per la casa delle vacanze. 

E' una grata a scomparsa verticale e avvolgibile che s'impacchetta nel cassonetto avvolgendosi.


finestra con la grata



Nella foto sottostante la Grata è scomparsa! Avvolta nel suo alloggio, come una semplice tapparella, dando alla finestra tutta la bellezza che merita. Naturalmente possono essere previste in tutte le finestre, nel quale andrà predisposto un cavo di alimentazione elettrica e il vano dove la grata andrà a riporsi elettricamente.
Finalmente una soluzione che non imbruttisce le nostre case pur mettendole in sicurezza!


finestra senza grata




Il tavolo dell' estate!

Un tavolo insolito,che nasce da queste premesse, destinato ad ambienti pubblici e privati, interni ed esterni, costruito prevalentemente in alluminio, dedicato agli estimatori di questo materiale, rispettoso dell’ambiente poiché totalmente riciclabile.



ALL+ il nuovo brand di Alluminio Sammarinese, unisce design e tecnologia: know-how e ricerca si affiancano a creatività e contemporaneità delle forme, con un profondo rispetto per l’anima strutturale e il profilo lineare di ogni progetto.



L’ho scelto perché sono rimasta affascinata dalla vasca interna nella quale si possono posizionare vasi di fiori su terra di qualsiasi genere, in base alle stagione  e all'esposizione del sole, quindi una grande possibilità di vestire il tavolo di fiori ma non solo...utile per posizionare bottiglie, cestini di pane, contenitori per i condimenti delle pietanze e dulcis in fundo..riempendola di cubetti di ghiaccio le bevande sarebbero sempre fresche!



Cucinare all'aperto!


ideata  da me


La particolarità di questa cucina è nella sua semplicità, come realizzarla e facile, basta scegliere un materiale per il piano per esempio il legno, la pietra, il marmo o la ceramica.
Qui, il travertino stuccato a resina ha dominato, perché lo adoro da sempre, perché è adatto per rimanere fuori tutto l'anno e perché ha una bella tonalità di colore naturale a differenza del legno che per carità è molto bello ma richiede tanta manutenzione.







ideata da me


Il piano si può trovare pronto o farselo tagliare a misura dall'artigiano, andrà montato sopra ad un muretto e il gioco è fatto, certo vanno previsti gli scarichi dell'acqua per il lavandino e qualche presa elettrica ma sconsiglio di  portare fuori il gas e anche di evitare di posizionarla contro il muro, perché a quel punto andrebbe prevista anche una cappa, altrimenti la parete si sporcherebbe di fumi e di grassi.
In merito al gas, se si scegliesse di averlo fuori, occorrerebbe il fornello tipico da campeggio, anti vento, inoltre, andrebbe protetto in inverno e come se non bastasse andrebbe scomodato anche l'idraulico che dovrebbe portare il relativo attacco...( che di solito è più difficile di quello per l'acqua) quindi basterebbe sostituirlo con una semplice piastra elettrica, la quale in inverno andrebbe riposta in casa e magari di quelle in vetroresina cosi da poterci posizionare una pentola sopra, per la cottura della pasta per esempio!!!




Ora rimane di attrezzare la parte sottostante, con le pattumiere e tutto quello che si ritiene necessario per il suo utilizzo, magari coperta con le tendine, come in questo caso, realizzate con il materiale tipico delle tende da esterno..quindi facilmente lavabili e adatte alle intemperie!














..ma non finisce qui..



Work in progress